Ex caserma dei carabinieri, in arrivo 25 profughi. E il clima politico si infiamma in vista del ballottaggio

Non si placano le polemiche per l’ultima decisione del commissario Alessandra Tripodi. Prima di lasciare la poltrona del municipio al nuovo sindaco, infatti ha approvato una convenzione per la gestione del servizio di prima accoglienza di 25 migranti: essi verranno ospitati nell’ex caserma dei carabinieri di via Milano 20.

Secondo quanto richiesto dal commissario alla Prefettura, all’interno della struttura di proprietà della Città metropolitana, saranno destinati altresì due appartamenti ad altrettante famiglie pioltellesi con difficoltà abitative: “I costi saranno a carico del Ministero dell’Interno – ha precisato Alessandra Tripodi – che darà al Comune i soldi da trasferire all’ente che gestirà il servizio, quindi una partita di giro”.

Nel frattempo a pochi giorni dal ballottaggio tra Ivonne Cosciotti e Adriano Alessandrini, l’argomento è diventato terreno di scontro politico tra i due candidati che hanno espresso la loro posizione postando dei video su Facebook.

Per l’ex primo cittadino di Segrate si tratterebbe “dell’ennesimo schiaffo alla città, in quello stabile noi avremmo voluto realizzare la casa delle associazioni – ha detto – un luogo di rivitalizzazione del paese”, mentre per la candidata del centrosinistra quella dell’avversario “è una operazione di puro sciacallaggio per recuperare una decina di voti”.

(Visited 171 times, 1 visits today)

Be the first to comment on "Ex caserma dei carabinieri, in arrivo 25 profughi. E il clima politico si infiamma in vista del ballottaggio"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com