“Il tesoro del Transylvania”: l’ultimo capitolo della trilogia gialla di Fiorenza Pistocchi presentato sabato 12 novembre in Biblioteca

Continua, presso la Biblioteca comunale “Alessandro Manzoni” di Pioltello, la rassegna “Incontri con gli scrittori”, che per la stagione autunnale propone quattro appuntamenti. Dopo Bruno Arpaia e Marco Premoli, sabato 12 novembre sarà la volta di Fiorenza Pistocchi, conosciuta in città anche per essere stata in passato Vicesindaco e Assessore alla Cultura dal 2006 al 2011.

Ex insegnante nella scuola primaria, Fiorenza ha collaborato con case editrici del Gruppo Edumond, DeAgostini e Atlas per la stesura di numerose pubblicazioni a carattere didattico. Nel 2000 ha pubblicato il racconto per ragazzi Superlupo, nella collana “La BIbliotechina” di Einaudi-Scuola.

Ma la sua più grande passione sono i gialli: «sono sempre stata una lettrice onnivora, ma quando ho deciso di scrivere per gli adulti ho scelto questo genere perché lo conosco molto bene, ho letto gialli fin da ragazzina. Ricordo che mio padre prendeva i gialli Mondadori e gli Urania e li nascondeva, dicendo che non erano adatti a me; in questo modo mi ha sollecitato a leggerli di nascosto!», ricorda.

Nascono così, editi da Neos Edizioni, i romanzi gialli Il destino disegna paesaggi di mare (2014) e i sequel Appuntamento a San Paragorio (2015) e Il tesoro del Transylvania, uscito quest’anno, che conclude la trilogia, ambientata a Noli, nella sua nativa amata Liguria.

Se i primi due romanzi mostrano il protagonista, il giovane Vincenzo Russo, vigile urbano dal passato misterioso e dalla spiccata tendenza a trasformarsi in detective, alle prese con due morti misteriose, nel terzo e ultimo capitolo della saga nolese, il piroscafo Transylvania, affondato da un sommergibile tedesco davanti alla costa ligure nel 1917, pare essere l’elemento chiave della nuova indagine che appassiona il vigile. L’Autrice, ritorna al primo autunno di Vincenzo in Liguria. Mentre la sua vita si sta finalmente rischiarando dopo le difficoltà del passato e la sua relazione con Laura procede serena, ecco che una serie di avvenimenti e coincidenze risvegliano l’innata curiosità del nostro protagonista: l’arrivo in città della prestigiosa famiglia Leverton e il furto della loro valigetta, l’apparizione di un ladro non proprio canonico, le dicerie intorno a un presunto tesoro del Transylvania, un segreto del passato che potrebbe impedire l’amore tra due giovani. Sullo sfondo di questi fatti, la cittadina ligure con i suoi abitanti, ma soprattutto la storia del naufragio, che appassiona il giovane anche per il coraggio dimostrato dai pescatori del posto nel salvataggio dei superstiti.

In uno stile semplice e apparentemente leggero, le vicende dei personaggi vecchi e nuovi, che si muovono nel contesto vivo del Ponente Ligure, danno forma a una narrazione che non dimentica di offrire uno scorcio di storia della Grande Guerra. Suspence e fatti storici si intrecciano, avvincendo il lettore fino all’ultima riga.

Incontro con Fiorenza Pistocchi, autrice de Il tesoro del Transylvania (Neos Edizioni)

Sabato 5 novembre, ore 17.00
Sala Eventi – Biblioteca comunale “A. Manzoni”, Piazza dei Popoli 1, Pioltello

A cura di Serena Perego

(Visited 105 times, 1 visits today)

Be the first to comment on "“Il tesoro del Transylvania”: l’ultimo capitolo della trilogia gialla di Fiorenza Pistocchi presentato sabato 12 novembre in Biblioteca"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com