Riqualificazione del Quartiere Satellite di Pioltello grazie al bando della Città Metropolitana

Il Municipio di Pioltello – ilovepioltello.it

Nell’ambito dello sviluppo strategico del territorio metropolitano, in funzione di politiche di rigenerazione urbana orientate a una riqualificazione delle periferie dei centri urbani, grazie al programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie finalizzato alla realizzazione di interventi urgenti per la rigenerazione delle aree urbane degradate, è stato approvato con DPCM 25 maggio 2016 (pubblicato sulla G.U. n. 127 del 1/6/2016) il bando col quale sono definite le modalità e la procedura di presentazione dei progetti per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane.

La Città metropolitana di Milano ha quindi posto allo studio nel mese di giugno 2016 la redazione del suo progetto di candidatura e contestualmente ha invitato tutti i Comuni metropolitani, a comunicare le eventuali manifestazioni di interesse alla partecipazione al progetto con proposte che fossero conformi al bando e coerenti con il Piano strategico.

Viene così approvata la riqualificazione del Quartiere Satellite di Pioltello, un progetto che si attuerà dal 2017 al 2020, e vedrà coinvolti sia il Centro sportivo Tennis & Calcetto di via Leoncavallo, che lo sportello di sostegno all’abitare in via Wagner. Sono beneficiari del progetto 8.710 abitanti, di cui 1.830 in situazioni di fragilità e 1.630 minori. In particolare riguarda ciascuna delle 10 azioni progettuali in cui si articola l’intervento ed è destinata a un determinato numero di abitanti:
Family workhub: 1.530 abitanti; rete di forniture solidali: 240; mensa sociale: 200; politiche del lavoro: 200; progetto di formazione all’autonomia: 120; sportello di sostegno all’abitare: 1130; riqualificazione partecipata di aree degradate: 2500; welfare condominiale e mediazione conflitti: 390; azioni educative e animazione territoriale: 1500; apertura di un luogo di riferimento: 900.

Promosso da un Protocollo di intenti fra Prefettura e Tribunale di Milano, Comune di Pioltello con Caritas Ambrosiana, Diaconia Valdese, Fondazione Housing sociale e altri soggetti, il progetto prevede la riqualificazione di uno dei quartieri maggiormente interessati da processi di marginalizzazione nell’intera area metropolitana. Attraverso una serie di azioni dirette a promuovere l’integrazione sociale, a sostenere politiche per il lavoro, ad arricchire l’offerta di spazi e programmi per le attività ricreative, il progetto “Periferie al centro” si propone di dotare l’ambito di Pioltello, a partire dalla rifunzionalizzazione di un centro sportivo e dall’apertura di uno sportello di sostegno all’abitare, infrastrutture adeguate all’inserimento di tale contesto geografico in un sistema ampio di relazioni multilivello che ne trasformino la condizione di isolamento in condizione di elevata urbanità.

Soggetti privati e le modalità di coinvolgimento

Le modalità di coinvolgimento dei soggetti privati, nonché le regole per l’erogazione dei servizi e per la fruizione degli spazi oggetto di riqualificazione, saranno fissate in appositi protocolli di collaborazione tra Città metropolitana e i soggetti proponenti. Ad avvenuto finanziamento dovrà infatti essere sottoscritta una convenzione tra Città metropolitana e ognuno degli enti responsabili dei lavori e/o delle azioni finanziate, a garanzia dei reciproci impegni derivanti dal contributo richiesto. In coerenza con gli obiettivi del progetto, in ciascuna convenzione viene richiesto ai Comuni e ai soggetti che eventualmente percepiranno il contributo l’impegno affinché gli spazi da riqualificare nonché i servizi da attivare sul territorio siano destinati a un’utenza sovraccomunale, sulla base di una ricognizione puntuale dei bisogni emergenti nell’area omogenea interessata. Viene altresì richiesto, a garanzia delle ricadute degli interventi a una scala metropolitana, che nella fase di gestione venga previsto il monitoraggio sull’effettiva inclusione nei singoli progetti di una parte della popolazione non residente nel Comune in cui è situato l’immobile o si svolge l’azione oggetto di intervento.

Spesa prevista

Family Workhub                                        €     171.180
Rete di Forniture Solidali                         €      44.500
Mensa Sociale                                             €      24.000
Politiche del lavoro                                    €    450.000
Progetti di formazione all’autonomia    €      89.000
Sportello di sostegno all’abitare              €    400.000

(Visited 400 times, 1 visits today)

Be the first to comment on "Riqualificazione del Quartiere Satellite di Pioltello grazie al bando della Città Metropolitana"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com